Avvertenze per la fruizione del servizio di consultazione della TARIC


La TARIC (tariffa integrata comunitaria) nazionale, è un pratico strumento d’informazione per gli operatori e gli uffici interessati agli scambi commerciali internazionali, contenente la raccolta delle disposizioni, degli obblighi e delle fiscalità, cui sono assoggettate le merci all'introduzione sul territorio doganale della Comunità (immissione in libera pratica o importazione nonché esportazione e scambi intracomunitari), della legislazione tariffaria e commerciale comunitaria e nazionale.


L’aggiornamento delle informazioni è effettuato quotidianamente dai Servizi della Commissione, per garantire l’uniformità di applicazione delle misure tariffarie in tutto il territorio doganale della Comunità.


L’integrazione delle misure nazionali è curata dall’Agenzia delle dogane - Area Gestione Tributi e Rapporti con gli Utenti – Ufficio per la Tariffa doganale, per i dazi e per i regimi dei prodotti agricoli.


A supplemento di quanto divulgato con la Taric, il predetto ufficio predispone, ove necessario, delle comunicazioni relative alla Politica Agricola Comune ed alle modifiche tariffarie.


Tuttavia la tariffa doganale d'uso integrata, in quanto strumento d’informazione, non ha valore legale ed in caso di contestazioni o dubbi occorre fare riferimento alle fonti normative.


In particolare:

  1. Per quanto riguarda la nomenclatura ed i dazi:

    • Il Regolamento (CEE) n. 2658/87 del Consiglio del 23 luglio 1987 e successive modificazioni, relativo alla Nomenclatura tariffaria e statistica ed alla tariffa doganale comune;

    • I regolamenti comunitari relativi alla Politica Agricola Comune ed ai particolari regimi tariffari;

  1. per quanto riguarda l'Imposta sul valore aggiunto:

    • Il DPR n.633 del 26 Ottobre 1972 e successive modificazioni;

  1. per quanto riguarda le accise e gli altri tributi:

    • Le leggi ed i decreti relativi.


Si precisa inoltre che i dati visualizzabili, in quanto soggetti a modifiche, hanno valore puramente indicativo e non impegnano in alcun modo l'amministrazione finanziaria.



N.B.

Per effetto dei frequenti aggiornamenti determinati dalla continua evoluzione della regolamentazione comunitaria e nazionale, le informazioni fornite rispecchiano la situazione alla data di consultazione.




Torna ad inizio pagina